Passa ai contenuti principali

Post

La pasta di legumi, una valida alternativa senza glutine

Ne avevamo già accennato, quando avevamo affrontato l'argomento delle alternative gluten free alla pasta, ma sto notando che la pasta di legumi sta diventando sempre più popolare, per cui merita un post a se stante.

Sembra pasta, ma non è, è realizzata esclusivamente con farina di piselli, lenticchie, o altri legumi, è colorata, totalmente priva di glutine ed aiuta a inserire i legumi nel menu anche quando non si gradiscono, vedi per esempio i bambini.

Fornisce circa 20 g di proteine per etto, è un piatto unico ad alto potere saziante. Basti pensare che 250 g sono 4 porzioni e un mix di sostanze protettive simile a quello degli ingredienti da cui proviene. Il suo indice glicemico è moderato, mentre il potere saziante è elevato.

In pratica sono legumi da cucinare e servire semplicemente come un piatto di pasta, ma attenzione "come un piatto di pasta", non significa che sia un piatto di pasta. Vedremo più avanti il perchè

A chi è adatta

Per chi è celiaco, perché è naturalm…
Post recenti

Impasto pizza senza glutine: 5 semplici regole!

Se state pensando che in assenza di glutine non riuscirete a fare un pizza buona vi sbagliate: ecco però alcuni momenti fondamentali cui dovete prestare la massima attenzione.

1) Acquistare le farine giuste.


In natura esistono molte farine che non contengono glutine, eccone alcune:
Farina di risoFarina di soiaFarina di grano saracenoFarina di castagne A seconda delle proprie caratteristiche, ogni farina è adatta per un certo tipo di preparazione, da forno o meno.

Oggi in commercio esistono dei mix di farine senza glutine pensati apposta per i vari tipi di preparazioni.

Queste farine generalmente si caratterizzano per la presenza di sostanze che agevolano la lievitazione e elementi addensanti, proprio per ovviare alla mancanza di glutine.

Vi basterà quindi acquistare uno di questi preparati, possibilmente affidandovi ad aziende con esperienza nel campo.

2) Cercare di ottenere la giusta elasticità.

Purtroppo a volte il problema delle farine senza glutine risiede nel fatto che gli impasti …

Cos'è la contaminazione? E' pericolosa?

Per preparare un pasto o un alimento per celiaci non è sufficiente evitare di usare le farine con glutine o il pane e la pasta convenzionali: è necessario prestare attenzione anche al rischio di contaminazione accidentale.

Per contaminazione accidentale si intende l’aggiunta involontaria di glutine al prodotto alimentare che ne è privo, a causa di eventi non controllabili.

Può essere di due tipi:
Crociata, ovvero le possibili contaminazioni dovute agli “incroci” del prodotto senza glutine con quello con glutine lungo la filiera di produzione, dalla raccolta delle materie prime fino alla consegna dell’alimento al consumatore.Ambientale, ovvero quella dovuta a non corretti comportamenti per esempio durante la conservazione o la preparazione domestica o della ristorazione. Anche piccoli quantitativi (“tracce”) di glutine, presenti per contaminazione accidentale, sono dannosi per chi è intollerante al glutine, anche se di norma non provocano sintomi evidenti.Domanda: Mi posso contaminare …

Muffin alla ricotta (senza glutine)

Se siete alla ricerca di un dolcetto semplice e gustoso, perfetto per la colazione dei bambini ma che vada bene anche per i grandi, i muffin con ricotta (e gocce di cioccolato) fanno proprio al caso vostro. Si tratta di una ricetta molto semplice che ha anche un breve tempo di preparazione

Ingredienti

250 gr di ricotta setacciata
125 gr di zucchero
240 gr di farina mix per dolci
Mezza bustina di lievito
3 cucchiai di cointreau
80 gr di olio di semi di mais
1 pizzico di sale
2 uova
Granella di zucchero
Uvetta sultanina (o gocce di cioccolato)

Preparazione

Sbattere le uova con lo zucchero, aggiungere la ricotta setacciata, l'olio, il sale il lievito e il cointreau, infine la farina amalgamandola bene.

Cospargere i muffin con granella di zucchero, cuocere a 180 gradi per 30 minuti e prima di tirarli fuori, fare prova con lo stecco


Cos'è la celiachia? Una possibile interpretazione, la mia

Anche se personalmente non piace dirlo, da definizione la celiachia è una malattia autoimmune dell’intestino tenute. Non mi piace per il semplice motivo che non la vedo come una malattia, piuttosto come un'allergia. Una malattia è una cosa che debilita, mentre chi è celiaco deve stare lontano dal glutine.
Cos'è il glutine

Il glutine è una proteina che si forma dall’unione di due proteine, la gliadina e la glutenina, quando entrano in contatto con l’acqua.

Queste due proteine si trovano nella parte interna (endosperma) di alcuni cereali: frumento, segale, orzo, avena, ma anche in farro e kamut al contrario di quello che spesso, molto erroneamente, si sente affermare.

Il glutine è una sostanza che può diventare collosa consentendo di ottenere impasti elastici, quando lo si lavora a lungo meglio usando le mani e l’acqua tiepido-calda, come nella produzione di pane e pizza

Stare lontano dal glutine, questo è l'approccio che preferisco, quello che sto cercando di trasmettere a m…

Frappe senza glutine

Le frappe senza glutine sono una variante del dolce tipico di Carnevale, ideale per i celiaci. Per preparare le nostre frappe senza glutine occorrono pochi ingredienti, la preparazione delle frappe senza glutine è molto semplice, prestate però attenzione all'impasto in quanto è molto delicato e deve rimanere sempre coperto durante la preparazione.


Per ottenere delle ottime frappe friggetele poche alla volta per non far abbassare la temperatura dell’olio

Ingredienti

300 gr farina senza glutine
60 gr di zucchero
2 uova grandi
25 gr margarina
1/2 bicchierino di liquore, che puoi anche sostituire anche con il latte
Olio per friggere

Preparazione
Mescolare farina e zucchero e aggiungere le uova, la margarina fusa ed il liquore. Impastare il composto fino ad ottenere una palla della giusta consistenza. Utilizzando la macchina per la pasta, cominciare a stendere le sfoglie dapprima a livello 1, poi a livello 4 in modo da stenderle più sottili. Al livello 1 passare la sfoglia anche 5 o 6 v…

Cheesecake al cioccolato fondente senza glutine

La cheesecake senza glutine e senza lattosio: una ricetta facile adatta anche a chi soffre di celiachia e intolleranza al lattosio.


La cheesecake è uno dei dolci più noti e più diffusi al mondo. Per molti le sue origini sono da ricercare in quel di New York, ma ci sono tracce che fanno pensare a una storia molto più antica, che affonda le sue radici oltre 4.000 anni fa nell’antica Grecia.

La prima “torta di formaggio” potrebbe, infatti, essere stata creata su un’isola greca, per poi essere servita agli atleti durante i primi giochi olimpici nel 776 a.C.

Di certo si trattava di una versione di facile esecuzione, che non implica uso di attrezzature complicate: gli ingredienti base del dolce erano formaggio, molto probabilmente di capra o pecora, farina di grano macinata piuttosto grossolanamente e miele. La diffusione del dolce fuori dai confini è opera dei romani, che prima conquistarono la Grecia e poi si espansero nel Vecchio Continente.

Le modifiche successive alla ricetta base, l…